Settori Applicativi della Marcatura Laser

La Marcatura LASER può essere impiegata per molti materiali:

Metalli e leghe

Tutti i tipi di metallo possono essere sottoposti a marcatura laser o incisione laser. Altrettanto globali sono tutte le lavorazioni possibili che variano dalla identificazione del prodotto fino all’incisione profonda: che sia un annerimento superficiale (marcatura di ricottura) o che sia una incisione laser 3D. L’elenco dei metalli che possono essere marcati al laser o incisi al laser è lunga e comprende i seguenti tipi di metalli (molti altri potrebbero non essere elencati di seguito): Acciaio inossidabile, Acciaio di alta qualità, Acciaio, Acciaio al carbonio, Rame, Ferro, metalli ferrosi, Magnesio, Alluminio, Ottone, Oro, Argento, Platino, Palladio, Titanio

Plastiche

Per ragioni tecniche, ma principalmente per ragioni chimiche, non è possibile fare un’affermazione generale circa il processo di tutti i materiali plastici. A parte il materiale base, i colori (pigmenti) ed altri additivi (riempitivi, additivi generici, agenti ritardanti di fiamma) giocano un importante ruolo nella scelta del laser migliore per la tua applicazione. In generale, è necessario e consigliato fare test dettagliati per il materiale plastico che si vuole marcare in modo da riuscire a trovare la soluzione più adatta. Di seguito, potrai vedere una selezione di alcuni particolari plastici che sono stati processati utilizzando marcatori laser LASIT.

Pellicole e vernici

La marcatura laser ha completamente sostituito la serigrafia nella produzione dei particolari che sono impiegati nelle applicazioni cosiddette “day & night”. Infatti con il laser è possibile controllare perfettamente la quantità di materiale asportato e quindi la profondità dell’incisione, è possibile definire perfettamente la dimensione delle linee incise e migliorare la definizione degli angoli. In questo modo si ottiene un’estetica migliore e soprattutto si ha un significativo incremento della produttività.

Semimetalli e non metalli

In linea di principio, semimetalli e non metalli possono essere marcati con il laser. Tuttavia, la questione più importante è il risultato che si vuole ottenere. Un laser CO2 può essere utilizzato per incidere maggiormente le ceramiche, anche se non vi sarà alcuna alterazione del colore del materiale. Se è richiesta una marcatura (cioè l’alterazione del colore del materiale) ad alto contrasto, in realtà solo il laser Nd: YAG (ad esempio il laser in fibra) sarà in grado di fare il lavoro. Allo stesso modo come con la plastica, i semimetalli e i non metalli devono essere sottoposti a test applicativi in laboratorio per determinare la robustezza dei rispettivi materiali.

Materiali organici

Il laser CO2 è eccellente per la marcatura e l’incisione di materiali organici come il vetro, la pelle, il legno e la carta, dove il laser Nd: YAG (es. Fibra) non garantisce risultati ottimali. I nostri laser CO2 possono essere utilizzati per marcare codici alfanumerici, loghi, codici a barre e QR Code in una varietà di materiali ad altissima velocità. I principali vantaggi di questa tecnologia sono affidabilità e produttività rispetto alle soluzioni convenzionali, come ad esempio la stampa a getto d’inchiostro.

Di seguito, i principali settori produttivi:

Scroll Up